23 Gennaio 2022
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Cucina vegetariana, con cosa sostituire la carne    

Sempre più persone scelgono un’alimentazione vegetariana, per motivi etici, spirituali o semplicemente perché non amano consumare la carne o altre proteine di origine animale. Ovviamente è bene utilizzare verdure di stagione per una questione di qualità e preferibilmente a km 0 per salvaguardare l’ambiente.

L’alimentazione vegetariana

L’alimentazione vegetariana porta a consumare per lo più cereali e affini, legumi, verdure fresche, frutta fresca ed essiccata, ma anche alimenti di origine animale come latte, burro, formaggi, uova e miele.

Invece si eviterà il consumo di tutti i tipi di carne e pesce (inclusi crostacei, molluschi e volatili).

Alimentarsi in modo vegetariano (ma anche vegano) ha delle proprietà protettive nei confronti di diverse patologie croniche ma potrebbero insorgere delle carenze nutrizionali dannose dovute al non consumo di proteine animali.

Quindi è sempre bene pianificare e integrare al meglio questo regime alimentare per poter trarre tutti i nutrienti dagli alimenti che si “possono” mangiare.

Dunque, una cosa da fare è sicuramente quella di trovare delle proteine vegetali con cui fare il pieno, appunto, di proteine, e in qualche modo andare anche a sostituire la carne.

Si potrà quindi optare per:

  • legumi (soia, lupini, lenticchie)
  • cereali (soprattutto farro e quinoa)
  • frutta secca, che può diventare anche un comodo snack da portare in giro, a lavoro o a scuola, e con cui si possono creare delle salse o dei sughi (quindi pinoli, noci, mandorle)
  • alga spirulina (essiccata in foglie o da assumere con integratori), ricca di proteine vegetali e di amminoacidi facilmente assimilabili da parte dell’organismo
  • derivati della soia (tofu e tempeh), ricchi di proteine vegetali
  • germogli, ottimi per delle insalate o primi piatti, da consumare sia crudi che cotti (come i germogli di lenticchie e azuki)
  • semi (di canapa, di chia, di zucca e di girasoli)
  • albicocche disidratate (da abbinare anche a frutta secca)
  • ortaggi (come carciofi, peperoni, asparagi e patate)

latte vegetale, da utilizzare anche per preparare salse, besciamella, maionese, bevanda o per fare il formaggio



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *