30 Luglio 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Cremor Tartaro che tipo di lievito è e come si usa

Oltre al lievito, uno degli agenti lievitanti spesso utilizzato nella preparazione di torte, biscotti, pane, torte salate e quant’altro, è il cremor tartaro.

Bitartrato di potassio o idrogenotartrato di potassio

Il suo nome scientifico è bitartrato di potassio o idrogenotartrato di potassio, ed è un sale di potassio all’acido tartarico che possiede proprietà lievitanti naturali.

Poiché è un lievito totalmente naturale, è molto apprezzato da tutti coloro che sono attenti a questo aspetto ma anche da coloro che sono intolleranti al lievito o dai vegani e dai vegetariani (infatti, a differenza del lievito chimico che potrebbe contenere lo stabilizzante E470a che deriva dalla macellazione di suini e bovini, il cremor tartaro ne è privo).

Può essere usato da solo oppure insieme al bicarbonato di sodio: se già il cremor tartaro è conosciuto per conferire morbidezza e sofficità agli impasti, aggiungerlo alle proprie ricette in combinazione con il bicarbonato di sodio, conferirà ai propri lievitati una morbidezza eccezionale.

In generale, comunque, si utilizza come il normale lievito in polvere.

Infatti, basterà sostituire la quantità di lievito prevista nella ricetta con metà cremor tartaro e metà bicarbonato di sodio.

Anche se fino a qualche anno fa era difficile trovarlo in commercio, oggi è possibile acquistarlo in farmacia (a peso) oppure nei negozi specializzati in prodotti naturali o in decorazioni e dolci, nei grandi supermercati o nei negozi online di prodotti biologici.

È possibile trovarlo anche già in combinazione con il bicarbonato di sodio (per saperlo, è essenziale leggere le indicazioni scritte sulla bustina del prodotto).

A proposito dell’etichetta, è possibile che su di essa il cremor tartaro venga indicato con i seguenti nomi:

  • lievito naturale
  • polvere lievitante
  • lievito a base di cremor tartaro
  • cremor tartaro per pasticceria

In generale ha un costo che va dai 10 ai 20 euro al chilo.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *