Brace perfetta, come scegliere la legna    

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Brace perfetta

L’estate è il periodo migliore per fare la brace: che sia pesce o che sia carne, una bella grigliata mette tutti di buon umore e crea un clima di festa.

Per una brace perfetta, però, occorre scegliere bene la legna

Prima di tutto il legno deve essere secco; quello verde, infatti, fa molto fumo e ha meno potere calorifero. Inoltre è importante scegliere legna dura che provenga da alberi di grande resistenza che permettono di ottenere una brace perfetta per via delle loro altissime prestazioni caloriche.

Esempi di questi legni sono quelli che provengono da alberi della famiglia delle latifoglie come quercia (rovere, cerro, leccio, farnia), faggio, frassino, olmo, mogano, ebano, castagno, noce, leccio e olivo.

La legna

La legna morbida, invece, permette di dare meno tempo per fare fuoco e delle braci meno potenti. Alcuni esempi sono i legni che derivano da alberi che fanno parte della famiglia delle conifere come pino, pioppo, betulla, larice e abete.

La legna, in base all’albero da cui proviene, permette poi di determinare il sapore della carne e del pesce. Ad esempio la legna di corbezzolo e di faggio consente di dare un sapore più intenso alla carne.

Anche la legna di ciliegio dona un buon sapore intenso soprattutto alla carne di agnello e al filetto di manzo. La legna di olivo, di vite di Sangiovese o di cerro è l’ideale se si vuole ottenere invece un sapore più delicato.

Lo stesso si può dire della legna di melo che conferisce, soprattutto alla carne di pollo e maiale, un sapore dolce ed aromatico. Per cucinare i frutti di mare alla brace, meglio preferire la legna di ontano, che riuscirà a conferire un sapore leggero ed aromatico.

Infine, meglio non utilizzare la legna di pino per fare la brace: questo infatti produce troppa resina e potrebbe conferire ai cibi un sapore sgradevole.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Scelti dai lettori