Polpette con il sugo, come si preparano   

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Polpette

Le polpette al sugo sono un piatto classico, amato da adulti e piccini. Le ricette si tramandano anche di generazione in generazione, ci sono diverse varianti e versioni ma sono tutte molto gustose.

Ma come si preparano? 

Ecco gli ingredienti che occorreranno:

  • 220 g di carne macinata di manzo
  • 165 g di salsiccia
  • mollica di pane raffermo
  • Parmigiano Reggiano q.b. (si può anche aggiungere del pecorino per una versione più saporita)
  • un uovo
  • prezzemolo q.b.
  • origano q.b.
  • noce moscata q.b.
  • sale fino q.b.
  • pepe nero q.b.
  • olio d’oliva q.b.
  • 350 g di passata di pomodoro
  • acqua q.b.

Iniziare con il ridurre in briciole la mollica di pane inserendola in un mixer.

Poi passare alla carne, incidendo le salsicce ed eliminando il budello, per poi schiacciare la carne; aggiungere questa carne con quella macinata in una ciotola e speziare con origano, noce moscata, prezzemolo, Parmigiano grattugiato e la mollica.

Aggiungere anche l’uovo ed iniziare ad impastare con le mani

Aggiustare di sale e pepe e continuare ad impastare fino a che il composto non sarà omogeneo; infine, preparare le palline di polpette di circa 20 grammi l’una.

Far scaldare l’olio in una pentola e quando sarà ben caldo, porre le polpette lasciandole cuocere da tutti i lati per alcuni minuti e poi versare la salsa di pomodoro.

Allungare con l’acqua, aggiustare di sale e di pepe e far continuare la cottura a fiamma bassa per 20 minuti.

Una volta cotte, guarnire con origano fresco e gustare subito.

Le polpette si possono anche conservare in frigorifero per 2 o 3 giorni, coperte con la pellicola trasparente; si possono anche congelare o crude o cotte.

Un altro consiglio per la cottura è quello di friggere le polpette e solo una volta pronte aggiungerle al sugo già pronto.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti

Scelti dai lettori