7 Dicembre 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Verdure di stagione, oltre la qualità anche il risparmio   

Mangiare le verdure di stagione ha diversi vantaggi:

  • è salutare perché cambiare i cibi in tavola secondo le stagioni significa diversificare in automatico l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti di cui il nostro organismo ha bisogno
  • è conveniente dal punto di vista economico perché si risparmia acquistando le verdure di stagione (preferendole a quelle che invece non lo sono, ed essendo difficili da trovare in un dato periodo dell’anno, sono più costose, proprio perché bisognerà considerare il costo di conservazione e di trasporto). Acquistare frutta e verdura di stagione fa risparmiare anche perché di solito si tratta di prodotti che crescono all’aperto ed in posti vicino al luogo di consumo.

Le verdure di stagione

Le verdure di stagione, inoltre, sono coltivate adottando un minor uso di pesticidi ed anticrittogamici, hanno un consumo energetico ridotto per il riscaldamento e determinano un minor consumo di carburante per il trasporto.

Ogni mese ci sono delle verdure di stagione; per quanto riguarda settembre si tratta di: bietole, broccoli, carote, cavolfiori, cetrioli, cicoria, fagiolini, insalata, melanzane, patate, peperoni, pomodori, porri, radicchio, ravanelli, sedano, spinaci, zucca, zucchina.

Ad ottobre invece sarà il periodo di bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavoli, cicoria, finocchio, insalata, melanzane, patate, peperoni, porri, radicchio, ravanelli, sedano, spinaci, zucca.

Novembre invece di: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cicoria, finocchio, insalata, patate, porri, radicchio, sedano, spinaci, zucca.

Dicembre di: bietole, broccoli, carciofi, cardi, carote, cavolfiori, cavoli, cicoria, cime di rapa, finocchio, insalata, patate, porri, radicchio, sedano, spinaci, zucca.

Ad anno nuovo si aggiungono anche zucchine, asparagi (a marzo), cipolle, insalata, sedano, ravanelli, patate, rucola, piselli, fave, fagiolini.

Insomma, ogni mese ci sarà l’ingresso di una tipologia di verdura diversa e sarà facile scegliere fra tutte quelle fresche e di stagione, semplicemente recandosi dal proprio fruttivendola di fiducia, che saprà consigliare su cosa acquistare.



Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *