19 Giugno 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Lievito madre, come si conserva

Il lievito madre, molto utilizzato nei panifici, nelle pizzerie o anche riprodotto in casa, è fatto con farina e acqua e fatto fermentare effettuando dei rinfreschi successivi, fino a che non si sviluppano dei lieviti e batteri che permettono di far lievitare un impasto.

Ha bisogno di cura e attenzioni

Ha bisogno di cura e attenzioni così come del giusto metodo di conservazione. Esistono diversi modi per conservare il lievito madre, a seconda di quanto tempo lo si vuole conservare.

La conservazione a temperatura ambiente, ad esempio, permette di conservarlo per 24 ore ed è quindi adatta se il lievito madre viene utilizzato ogni giorno.

In questo caso ogni giorno bisognerà effettuare dei rinfreschi sul lievito, eliminando la crosta che si è formata sulla superficie e prelevando la parte più interna che bisognerà immergere per circa 20 minuti in acqua a 38° C con un po’ di zucchero.

Un altro tipo di conservazione

Un altro tipo di conservazione è quella che prevede di avvolgere il lievito madre in un telo di lino o di cotone (senza stringere molto) e tenerlo a temperatura ambiente. Nel momento dell’utilizzo bisognerà rimuovere la crosta che si è formata superficialmente e utilizzare la parte centrale per i propri impasti.

Per rallentare la fermentazione, lo si può riporre anche in frigo. Questo tipo di conservazione permette di conservare il lievito madre per circa 7-10 giorni.

Sarà sufficiente riporlo in un recipiente di vetro (non ermetico) più grande di 3-4 volte la massa dell’impasto, ad una temperatura di +4°C. Per riattivare il lievito madre, una volta tolto dal frigo, lasciarlo per 24 ore a temperatura ambiente.

Quindi effettuare il normale mantenimento giornaliero per almeno 4-5 giorni prima di usarlo nella ricetta.

Infine, per conservarlo più a lungo (per circa 3 mesi), si può inserire il lievito madre in un sacchetto e metterlo in freezer.

Quando lo si vuole usare, bisognerà lasciarlo a temperatura ambiente per farlo scongelare e riattivarlo facendo due rinfreschi ravvicinati tra loro.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *