21 Ottobre 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Pizza a casa, i trucchi per farla come in pizzeria

Fra le varie disposizioni per limitare le occasioni di contagio di Coronavirus ci sono anche le chiusure imposte a molti ristoranti e pizzerie. Chi ha voglia di una buona pizza può ordinarla per la consegna a domicilio o prenderla da asporto oppure può imparare a farla a casa propria, buona come quella della pizzeria.

Ci sono alcuni trucchi

Ci sono alcuni trucchi per riuscirci e per avere la soddisfazione di preparare da sé una buona, gustosa e fragrante pizza. Ovviamente prima di tutto la scelta del lievito giusto per ottenere il giusto risultato.

Innanzitutto occorre prestare molta attenzione agli ingredienti scelti, come ad esempio all’acqua per l’impasto.

Quella del rubinetto potrebbe essere troppo dolce mentre per un buon impasto è preferibile un’acqua dura, ricca di calcio e magnesio, come quella minerale in bottiglia.

Il lievito è un altro degli ingredienti essenziali per preparare la pizza in casa.

Sul mercato ne esistono di diversi tipi, come quello granulare, ma molti pizzaioli napoletani consigliano di utilizzare il lievito di birra fresco, sconsigliando di mescolarlo con il sale, dato che questo impedisce la buona lievitazione.

Il sale, infatti, va fatto sciogliere gradualmente in acqua e con gli altri ingredienti.

Oltre agli ingredienti, per ottenere una buona pizza fatta in casa, è essenziale avere una buona manualità per impastare energicamente la pasta e ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi.

Con un po’ di pratica

Con un po’ di pratica, chiunque riuscirà ad ottenere un impasto perfetto, da suddividere in piccoli panetti da far lievitare per lungo tempo, così da ottenere una pizza più croccante e digeribile.

Infine, la cottura: considerando che il forno di casa non raggiunge le temperature di un forno a legna o professionale, meglio dotarsi di una pietra refrattaria da inserire nel forno già caldo e far scaldare per circa mezz’ora a 250°.

Una volta raggiunta la temperatura, la pizza si può infornare e sarà pronta in soli 5 minuti.

Come condimento, invece che la passata di pomodoro, meglio usare i pomodori pelati opportunamente conditi (perché rendono la pasta meno umida) e aggiungere la mozzarella a cottura della pizza quasi ultimata.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *