26 Settembre 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Spezie, come coltivarle in vaso  

Oltre alle erbe aromatiche e erbette si possono piantare in vaso anche le spezie.  Sono sufficienti dei vasi e del terriccio, i semi delle varie piantine o le piantine (da spostare dal vaso originario) e un annaffiatoio.

Cosa si può piantare in vaso

Si possono piantare in vaso la maggiorana, la melissa, la salvia, l’origano e così via.

I vasi devono avere dei fori sul fondo così da garantire un buon drenaggio. Versare della ghiaia o della sabbia sul fondo del vaso, riempiendolo per un quarto.

Successivamente riempire il vaso di terra oppure con un mix di terra e compost (per i 3/4 del vaso).

Iniziare con il togliere le piantine dal vaso originario liberando le radici dalla zolla e sistemare le piantine nel nuovo vaso lasciando almeno 15 cm tra ogni fusto.

Le piante più alte vanno sistemate al centro del vaso, mentre quelle rampicanti conviene posizionarle lungo i bordi per assicurare una crescita adeguata.

Ricordarsi di concimare le piantine aggiungendo del fertilizzante a fondo con il dito e poi coprire con il terriccio e annaffiare, anche con più di 4 litri e continuare ad annaffiare frequentemente soprattutto quando ci si rende conto che il terriccio è asciutto.

Tra le spezie più facili da coltivare

Tra le spezie più facili da coltivare c’è anche l’erba cipollina che ha bisogno di poche accortezze: bisogna che sia esposta in una zona soleggiata ed annaffiare il terreno quando inizia a seccarsi.

La menta va invece coltivata in un vaso singolo, così come il prezzemolo, perché sono piante infestanti.

Anche il rosmarino è una pianta che può essere coltivata in vaso ed è resistente anche all’inverno: ha bisogno però di sole e di poca acqua che l’aiuta a crescere in altezza e richiede frequenti potature.

Il timo non resiste alle temperature rigide e per questo deve essere portato in casa in inverno: ha bisogno di sole e di poca acqua e quando si secca, non bisogna preoccuparsi perché nella primavera successiva germoglierà di nuovo.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *