Minestrone di verdure, un classico dopo le festività

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp
Minestrone

Un classico dopo le festività per depurarsi e smaltire i chili di troppo è il minestrone di verdure. Il minestrone serve per fare un pieno di verdure: è saziante, è rigenerante ed inverno è anche un pasto che scalda.

Le verdure di stagione per preparare il minestrone

Si possono utilizzare tutte le verdure di stagione, e arricchire il tutto con crostini o fettine di pane.

Ben si prestano per preparare un minestrone, verdure come: broccoli, carote, cavolfiore, zucca, cavolo nero, sedano, spinaci, topinambur, patate, porri, cime di rapa, legumi secchi, cavolini di Bruxelles, bietole, cavolo romanesco, rape, funghi, finocchi, fagioli e fagiolini.

Per preparare il minestrone, bisognerà innanzitutto lavare ed asciugare le verdure e poi tagliarle a cubetti. Ovviamente le varie verdure hanno cotture differenti quindi aggiungere prima quelle a cottura più lenta, e ricoprire con dell’acqua.

Man mano aggiungere tutte le altre verdure, salare e pepare e arricchire con le spezie o erbe aromatiche e continuare a far cuocere, fino a che le verdure saranno pronte ma non sfatte.

Speziare il minestrone

Si può speziare il minestrone semplicemente con rosmarino e alloro oppure con erbe aromatiche e spezie come curcuma, zenzero, cumino, pepe, timo e rosmarino.

A cottura ultimata, prima di servire, aggiungere un giro di olio extravergine d’oliva a crudo.

Il minestrone è un piatto ottimo anche per far mangiare le verdure ai bambini: in questo caso, si potrà frullare ottenendo una passata che magari li invoglierà più facilmente a mangiarlo.

Anche in questo caso, il minestrone passato può essere accompagnato con crostini o pane, per diventare ancora più saziante e nutriente.

Dopo le festività, il minestrone è davvero l’ideale per fare un po’ di detox dopo le abbuffate dei giorni di festa.

Ciò non toglie che possa essere mangiato in qualsiasi giorno, proprio per non dimenticare l’importanza delle verdure.
[smiling_video id=”229714″]


[/smiling_video]

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Iscriviti alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Scelti dai lettori