19 Giugno 2021
Edit

Sapori Il Tabloid è l’inserto dedicato al mondo del cibo, dei sapori e del buon bere. Ma anche eventi, sagre e tutto quello che riguarda il mondo del food.

Toscana, i piatti tipici da provare

Arte, cultura ma anche buona cucina: questo e molto altro è quello che si può trovare in una delle regioni più belle d’Italia, la Toscana.

Sono diversi i piatti tipici da provare

Sono diversi i piatti tipici da provare come la Ribollita, la famosa zuppa di cavolo nero, fagioli, cipolla e carote, molto preparata nel periodo invernale.

Poi c’è la Panzanella, un piatto famoso anche in altre parti d’Italia, fatto con pane raffermo, pomodori, cetrioli, insalata, cipolla rossa, basilico, olio extravergine di oliva, aceto di vino rosso, sale.

Questo, a differenza del precedente, è un tipico piatto estivo, da mangiare freddo.

Un’altra zuppa molto famosa è quella a base di pesce chiamata Caciucco: ai vari tipi di pesce e crostacei (polpi, seppie, cicale, scorfani, cozze e vongole) viene aggiunta la salsa di pomodoro e il vino.

La zuppa viene poi servita in una scodella, adagiata sul del pane abbrustolito.

Chi va in Toscana non può assaggiare uno dei simboli di questa regione e fra i piatti tipici più famosi della regione: la Fiorentina.

Si tratta di una bistecca di carne di 3-4 cm di spessore che ha la particolarità di essere cotta al sangue e questo le conferisce morbidezza e succosi.

Un altro piatto a base di carne è il Lampredotto che usualmente viene usato per farcire il tradizionale panino fiorentino, insieme alla salsa verde al prezzemolo.

Altro non è che uno dei quattro stomaci del bovino, dal sapore delicato simile alla trippa, bollito diverse ore in acqua insieme a pomodoro, cipolla, prezzemolo e sedano.

Fra i dolci

Fra i dolci, si possono annoverare la Torta cobischeri, pasta frolla ripiena di cioccolata, riso bollito, uvetta, uova, pinoli, frutta candita, noce moscata e liquore.

Ancora, i Cantucci con le mandorle, dei biscotti croccanti fatti con farina, zucchero, uova, mandorle e olio di oliva.

Infine c’è il Castagnaccio vale a dire un impasto fatto con farina di castagne, acqua, olio extravergine di oliva e pinoli.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Redazione Il Tabloid

Non perderti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *